vergine
Roma, 24 mar. – Il falchi pellegrini Alex e Vergine occupano una cassetta nido sulla torre piezometrica dell’Acqua Vergine, a Roma.
I falchi frequentavano da tempo l’area del serbatoio piezometrico di Acea a Salone, dove si trovano le sorgenti dell’Acqua Vergine e in particolare la torre del serbatoio: una costruzione alta circa 80 metri, usata regolarmente dai falchi per scrutare i dintorni alla ricerca di possibili prede, soprattutto piccioni e storni.
Grazie alla collaborazione di Acea, gli esperti ornitologi di Ornis Italica, cinque anni fa hanno montato sulla cima della torre una cassetta nido che dopo pochi giorni già risultava occupata dai falchi. Sono ormai cinque stagioni riproduttive che la coppia di falchi occupa la cassetta nido.
Alex è subentrato ad Appio, il vecchio compagno di Vergine e, circostanza molto particolare, Alex è il terzo figlio di Aria e Vento, nato il 13 aprile 2010, anello CF2235. L’identificazione è stata possibile grazie all’osservazione via webcam.
A parte un insuccesso, avvenuto nella stagione riproduttiva 2011, si sono sempre involati nel mese di giugno da uno a quattro giovani falchi, nati e cresciuti nel nido di Salone.
La webcam di questo nido è attiva grazie al supporto di Acea spa e trasmette dalle 8:30 alle 18:30.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *