Domanda per Paolo

Qui è possibile inserire immagini dalle cam di Aisha & Felix
Avatar utente
Stefy
Senior member
Messaggi: 1525
Iscritto il: gio apr 03, 2008 3:35 pm
città di residenza: Bologna
Località: Bologna

Domanda per Paolo

Messaggioda Stefy » gio apr 24, 2008 9:50 pm

O per chiunque altro/a di voi può togliermi la curiosità, che è tanta! :D

Da altro post:
Niseema ha scritto:la cosa è gestita da paolo e dalla polizia provinciale di bologna...
paolo, hai pesi, lunghezze delle ali e i numero degli anelli? :roll:

Sono gli unici i nostri piccini felsinei a non avere ancora pubblicata la "carta di identità" :!: :cry:

Comunque, ancora complimenti a tutti per tutto, siete fenomenali!

Ciao e GRAZIE
Stefy

Avatar utente
Raptorbiol
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 454
Iscritto il: dom mar 11, 2007 9:37 pm

Messaggioda Raptorbiol » lun apr 28, 2008 7:34 pm

scusate per il ritardo con cui rispondo. Io durante l'inanellamento ero giù e non ho preso le misure dei falchetti, Dario Martelli della Provincia, che ha inanellato, non le prende mai, quindi non ho i dati nè di peso nè biometrici mi spiace!

cattiva notizia: oggi mi hanno chiamato x segnalarmi un pullo di pellegrino morto, sotto S. Petronio, trovato ieri. Sono andato a controllare ma a parte alcuni resti di prede non l'ho trovato, quindi non posso confermare che fosse un pellegrino anche se secondo la tipa che mi ha gentilmente contattato si trattava proprio di un pullo di pellegrino. A bologna la pulizia delle strade è molto efficiente, soprattutto nel centro storico e purtroppo mi ha avvertito oggi pome quindi non ho trovato nulla... :(

Ciao
Pao

Avatar utente
Giovanna
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 11377
Iscritto il: mar mar 06, 2007 8:16 pm
città di residenza: Padova
Località: Padova

Messaggioda Giovanna » lun apr 28, 2008 8:21 pm

Ma non è un po' strano?
Non si sente spesso di pulcini che cadono dal nido..
Però la mia esperienza, del tutto indiretta, è troppo modesta..

:( :( :(
- São aves cheias de abismo,
Como nos sonhos as há.
- Fernando Pessoa

Avatar utente
Niseema
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 7024
Iscritto il: mar mar 06, 2007 6:12 pm
città di residenza: Roma
Località: Roma

Messaggioda Niseema » lun apr 28, 2008 8:41 pm

noooooooo!....... Immagine
Pagina Facebook di Birdcam.it, visibile anche ai non iscritti → https://www.facebook.com/Birdcam.it

Avatar utente
Stefy
Senior member
Messaggi: 1525
Iscritto il: gio apr 03, 2008 3:35 pm
città di residenza: Bologna
Località: Bologna

Messaggioda Stefy » lun apr 28, 2008 8:52 pm

Grazie Paolo, ma dopo la brutta notizia del pullino di S. Petronio, era meglio se non rispondevi... :( speriamo la tipa si sia sbagliata...

Avatar utente
Sonia
Senior member
Messaggi: 3852
Iscritto il: ven mar 09, 2007 5:50 pm
Località: Casalecchio di Reno (Bo)
Contatta:

Messaggioda Sonia » lun apr 28, 2008 8:54 pm

Ci sono anche molte taccole lì in giro...che saccheggiano i nidi ma dei piccioni, non certo dei falchi pellegrini, credo!
certo il pullo di piccione si distingue da quello del pellegrino, ma dipende se la signora è abbastanza informata o meno...oppure un pullo di taccola...
insomma, mi dispiace per qualsiasi pullo, :roll: ma di pellegrino no dai!
:cry:
Non bisogna giudicare gli uomini dalle loro amicizie: Giuda frequentava persone irreprensibili! (E.M.Hemingway)

http://www.provediemozioni.it/index.php ... ale&id=234

Avatar utente
Stefy
Senior member
Messaggi: 1525
Iscritto il: gio apr 03, 2008 3:35 pm
città di residenza: Bologna
Località: Bologna

Messaggioda Stefy » lun apr 28, 2008 8:59 pm

già, proprio di pellegrino no, eh! :o

Avatar utente
Raptorbiol
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 454
Iscritto il: dom mar 11, 2007 9:37 pm

Messaggioda Raptorbiol » lun apr 28, 2008 9:35 pm

si anche a me sembra strano infatti... poi i pulli di pelle hanno comunque un ottimo senso istintivo dell'altezza e di vertigini e cmq se fosse caduto sarebbe caduto sotto la torre, cioè sotto il nido, non a lato, sulla strada....ho pensato anche alle taccole o cornacchie, ma i pellegrini difendono molto bene il nido quindi è da escludere. Altra ipotesi: il pullo è morto e i genitori lo hanno "gettato via", infatti lì, a lato della torre, è sempre pieno di resti alimentari.
La signora non so quanto fosse esperta, ma una che vive lì è abituata a vedere pulli di piccione...quindi un pò mi fido di quello che mi ha detto...fatto sta che il pullo morto non l'ho trovato, quindi non posso confermare la notizia
ciao!
Pao

Avatar utente
Giovanna
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 11377
Iscritto il: mar mar 06, 2007 8:16 pm
città di residenza: Padova
Località: Padova

Messaggioda Giovanna » mar apr 29, 2008 12:59 am

L'ultima ipotesi, sempre in caso di sfortuna nera, sarebbe la più credibile. Che fosse morto e lo avessero gettato i genitori.
Ma di signore di passaggio che sanno con certezza distnguere un pullo di FP da qualunque altro nidiaceo morto, non credo ne circolino molte.. :roll:
D'altra parte, Pao non lo ha potuto vedere e nessuno sa quante uova siano state deposte da Enzo e Tea e quante schiuse.
Ma che dei piccoli pellegrini caschino come peri, questa non la bevo. 8)
Un esserino non abbastanza vitale e scartato mi fa pena, ma sarebbe inevitabile.
Resto comunque dell'idea che ci sia stato un errore.

***********************************************************
Un'altra domanda per Paolo.
Gli anelli in uso sono leggibili da lontano, s'intende con mezzi idonei?
Chiedo scusa, ma ho il sospetto che servano poco a identificare l'uccello se avvistato vivo e vegeto.
In caso di ferimento o morte, il problema non si pone.
Tutti noi vorremmo avere un giorno la gioia di sentirci dire che uno dei nostri falchetti è stato visto in un proprio territorio e magari ha messo su famiglia...
- São aves cheias de abismo,
Como nos sonhos as há.
- Fernando Pessoa

Avatar utente
Raptorbiol
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 454
Iscritto il: dom mar 11, 2007 9:37 pm

Messaggioda Raptorbiol » mar apr 29, 2008 6:52 am

Ciao Giò! purtroppo gli anelli che mettiamo noi sono quelli standard dell'INFS la cui utilità è limitata, possono essere letti solo con il falco in mano (morto o ferito) a meno che uno non abbia la gran fortuna di avvicinarsi molto al falco in natura, avere una ottica di alta qualità e trovare il falco con l'anellino pulito e girato dal verso giusto x poter leggere il numero.
Molti anni fa avevo rotto un pò le scatole alla provincia per iniziare un progetto di marcatura con anelli colorati... ma dopo il loro entusiasmo iniziale la cosa non è andata avanti.
In ogni caso, dopo 9 anni di inanellamento dei pulli di Felix e Aisha (36 circa, ora non ricordo esattamente) ne è stato ritrovato uno nel ferrarese dopo 3 anni, morto e uno nel ravennate (mezzano) l'anno scorso, giovane (vivo e vegeto, su un traliccio, si è lasciato avvicinare moltissimo a tal punto da poter leggere l'anello).

saluti
Pao

Avatar utente
Niseema
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 7024
Iscritto il: mar mar 06, 2007 6:12 pm
città di residenza: Roma
Località: Roma

Messaggioda Niseema » mar apr 29, 2008 7:13 am

anche giac naturalmente usa - deve - gli anelli infs, ma li colora lui a mano.... 8) :lol:
Ultima modifica di Niseema il mar apr 29, 2008 7:38 am, modificato 1 volta in totale.
Pagina Facebook di Birdcam.it, visibile anche ai non iscritti → https://www.facebook.com/Birdcam.it

Avatar utente
Raptorbiol
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 454
Iscritto il: dom mar 11, 2007 9:37 pm

Messaggioda Raptorbiol » mar apr 29, 2008 7:33 am

si un anno lo avevo fatto anche io, ma per voi di birdcam così potevate riconoscere i pulli nel nido. Ma anche gli anelli colorati devono essere "regolamentari", esistono dei codici di colori appositi da rispettare...altrimenti chi vede un pellegrino con gli anelli colorati in natura non potrà segnalarlo a nessuno. Questo è il riferimento europeo per gli anelli colorati: http://www.cr-birding.be/

ciao
Pao

Avatar utente
Giovanna
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 11377
Iscritto il: mar mar 06, 2007 8:16 pm
città di residenza: Padova
Località: Padova

Messaggioda Giovanna » mar apr 29, 2008 3:14 pm

Che regolamento.. :roll:
Per quello avvistato vivo e vegeto nel ravennate ci è voluta una fortuna sfacciata per poterlo identificare..
Se si trovano morti non è certo una gioia e neanche se feriti..
Io vedo che ci vuole tempo a beccare l'ID anche dei falchi in US che hanno degli anelloni con sigle grandi, ma alla fine ci riescono.
Ancora una volta non è esterofilia (ops, suona come una malattia schifosetta.. :lol: ), solo osservo in giro quello che mi sembra utile.
Guarda qua l'anello di SW (Ohio), solo per fare un esempio..
Immagine
e quello di Buck
Immagine

Prima o poi li leggono per forza, anche se il falco si mette nelle posizioni più impossibili..
Lo so, sono osservazioni che lasciano il tempo che trovano.
Ma forse, mentre cresce l'interesse per i FP, qualcosa cambierà..
Immagine
- São aves cheias de abismo,
Como nos sonhos as há.
- Fernando Pessoa

Avatar utente
Raptorbiol
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 454
Iscritto il: dom mar 11, 2007 9:37 pm

Messaggioda Raptorbiol » mar apr 29, 2008 3:28 pm

Si Giò, conosco bene quegli anelli americani, infatti stavo per comprarli qualche anno fa per i nostri falchi (dal Canada). Io però intendevo che è meglio usare anelli colorati regolamentari inseriti all'interno degli schemi di inanellamento internazionali ed inserirli negli appositi databases e comunicarli ai vari centri internazionali. Senza tutto questo, anche se qualcuno avvisterà un pelle con gli anelli colorati non servirà a nulla, perchè pur comunicandolo a chi di dovere nn si risalirà all'animale.
ciao
Pao

Avatar utente
Giovanna
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 11377
Iscritto il: mar mar 06, 2007 8:16 pm
città di residenza: Padova
Località: Padova

Messaggioda Giovanna » mar apr 29, 2008 3:52 pm

Capisco. Manda foto di questi anelli internazionali, se ne hai..
Ciao!
:D
- São aves cheias de abismo,
Como nos sonhos as há.
- Fernando Pessoa


Torna a “Aisha & Felix”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron