Petizioni e iniziative per gli animali

Qui si possono inserire notizie e iniziative d'interesse ornitologico e ambientale, oltre alle petizioni pro ambiente e animali

Moderatori: Passera, °°Gaia°°, Giac, Giovanna

Rispondi
Avatar utente
Vanna
Senior member
Messaggi: 5728
Iscritto il: lun mag 05, 2008 1:13 pm
Località: Modena

2 IMPORTANTI ESTERE

Messaggio da Vanna » lun ott 19, 2009 3:37 pm

1) PER LA PROTEZIONE DELLE TARTARUGHE MARINE NEGLI USA

http://takeaction.oceana.org/campaign.j ... _KEY=25228





Turtle pop quiz: What do loggerhead sea turtles in the Atlantic and leatherback sea turtles in the Pacific have in common? Both are listed as threatened or endangered under the Endangered Species Act and continue to experience steep declines in their populations.

We need your help to get Congress to pass more specific and comprehensive protections to address these declines and to ensure that these majestic creatures continue to swim in our oceans for generations to come.


Contact your Members of Congress and urge them to support efforts to protect sea turtles >>
http://takeaction.oceana.org/campaign.j ... _KEY=25228


Right now, all six species of sea turtles found in U.S. waters face a number of threats including being caught incidentally in longlines and other types of commercial fishing gear, disease caused by pollution, and a loss of nesting beaches and other important habitat. The government agencies responsible for turtles are not effectively addressing these problems and loggerhead and leatherback turtle populations are crashing.

To save these sea turtles, we need Congress to pass legislation that ensures the government fully commits to protecting and recovering sea turtle populations. Your support is crucial to help us get Congress to act and to pass the necessary protections for sea turtles.


Urge your Members of Congress to protect sea turtles for future generations! >>
http://takeaction.oceana.org/campaign.j ... _KEY=25228


For the sea turtles,
Dave Allison
Sea Turtle Campaign Director
Oceana

P.S. After you've taken action, please pass this message on to your friends and family and encourage them to join us.
http://takeaction.oceana.org/campaign.j ... _KEY=25228

__________________________________________

2) CONTRO LA CRUUDELE UCCISIONE DI POLLI UTILIZZATI NEI PRODOTTI MCDONALD

https://secure.peta.org/site/Advocacy?c ... on&id=1696

Take two minutes to help chickens killed for McNuggets today

Avatar utente
Vanna
Senior member
Messaggi: 5728
Iscritto il: lun mag 05, 2008 1:13 pm
Località: Modena

PETIZIONE X CANI IN SPAGNA TRATTATI COME SPAZZATURA QUESTA A

Messaggio da Vanna » gio ott 22, 2009 1:19 pm

PETIZIONE X CANI IN SPAGNA TRATTATI COME SPAZZATURA QUESTA ARRIVA DAGLI USA
A:


DIVULGARE ANCHE AI CONTATTI ESTERI


----- Original Message ----- From: Giorgia Bacco
To: Vania Simeoni
Sent: Tuesday, October 20, 2009 10:18 PM
Subject: Fw: PETIZIONE X CANI IN SPAGNA TRATTATI COME SPAZZATURA QUESTA ARRIVA DAGLI USA


Amici degli animali tutti, so che abbiamo già firmato una
petizione italiana sul problema, risaputo, dei cani e gatti
trattati come spazzatura nella europeissima SPAGNA.

Questa è la petizione fatta sulla questione dagli USA. Per
favore, firmate nella riga qui sotto cliccandoci dentro con
nome, cognome etc, come sempre. Questi le cose le portano fino in fondo, SPERO !!! Ti mandano una mail di
ringraziamento e se provi a rifirmare, se ne accorge il loro
data-base e NON TI PERMETTE DI FIRMARE 2 VOLTE!!!

Mi auspico un intervento EUROPEO visto che la SPAGNA fa parte dell'EUROPA !!! MA SI PUO' ??? Sotto c'è anche il video,se non volete guardarlo, firmate e basta. AIUTO A
TUTTI !!!


http://www.thepetitionsite.com/1/STOP-T ... S-IN-SPAIN



STOP-TO-CRUELTY-AGAINST-ANIMALS-IN-SPAINTarget:
EU Headquarter
Sponsored by: nora
The EU has to put pressure on the Spanish government and have a closer look on what is happening in Spain.

Cruelty to animals is extreme in Spain and often unpunished.
The number of mistreated animals and abandoned animals is so high that the local organisations cannot cope with the situation anymore.

Have a look at the horror pictures on the website
http://crueltyinspain.webnode.com/


It is happening every day !!!

Avatar utente
Giovanna
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 11377
Iscritto il: mar mar 06, 2007 8:16 pm
città di residenza: Padova
Località: Padova

Messaggio da Giovanna » gio ott 22, 2009 1:43 pm

Credo di averla già firmata, comunque la petizione è chiusa.
Ma lo scopo è stato raggiunto:

signature
goal: 1,000

4,541
signatures!
- São aves cheias de abismo,
Como nos sonhos as há.
- Fernando Pessoa

Avatar utente
Vanna
Senior member
Messaggi: 5728
Iscritto il: lun mag 05, 2008 1:13 pm
Località: Modena

Per i lupi a Yellowstone

Messaggio da Vanna » ven ott 23, 2009 1:55 pm

Più di 80 lupi sono già stati uccisi nel Greater Yellowstone e nella regione delle Rockies settentrionali, da quando la caccia ai lupi è cominciata negli stati dell'Idaho e del Montana, comprendendo anche le morti presunte di tutti i lupi adulti del Cottonwood Pack, una delle famiglie di lupi più note di Yellowstone.

Per favore firma la petizione per il segretario agli interni Ken Salazar, pregandolo di ritirare il suo regolamento che ha rimosso la protezione per i lupi nella regione delle Rockies settentrionali.




Betreff: Urgent Action: Yellowstone Wolf Pack Killed



I have sad news. Yellowstone National Park's famous Cottonwood Pack has just been destroyed -- all the adult wolves have been killed, and the surviving pups will likely die without the rest of their wolf family.

The Cottonwoods are just some of the latest victims of the federal government's likely illegal decision to eliminate vital protections for our wolves in Greater Yellowstone and the northern Rockies. Unless we are successful in urging Interior Secretary Ken Salazar to reverse this bad decision, hundreds more wolves will be
killed.

Please sign our petition and urge Interior Secretary Ken Salazar to
immediately take action to restore protections for these amazing
animals.

http://action.defenders.org/site/R?i=Mn ... eMkevHDEXw..

The Cottonwood wolves are not alone. They're among the more than 60 wolves already killed in the region -- a disturbingly high number for a hunting season only weeks old.

I was there when the first wolves were reintroduced into Yellowstone National Park, and I have personally guided Defenders members to watch the Cottonwood Pack. It is particularly heartbreaking to see one of
America's greatest conservation victories slip from our grasp because of a policy mistake. But there is still time to correct it -- and if we act quickly, we can still save the lives of literally hundreds of wolves in the region.

Our wolves need your voice -- and the support of as
many others as possible who care about the future of these magnificent animals.

Sign this important petition today. We will personally
hand-deliver your signatures to the Department of the Interior as a powerful statement that America supports a lasting future for our wolves.

http://action.defenders.org/site/R?i=k_ ... 2ahVbMEJZw..

The next few weeks will be crucial for our wolves in this region. The
truth is, the future of wolves in Greater Yellowstone and the northern
Rockies is at a crossroads -- and it will take the voices of caring
wildlife supporters like you to make a difference.

Last month, a federal judge ruled that we are likely to win our
lawsuit to restore protections for these beloved wolves. But with the
lives of hundreds of wolves at stake, we can't wait for the
final ruling on our case -- a ruling that will likely not come
for many months.

Please sign our petition to Secretary Salazar today.

http://action.defenders.org/site/R?i=Tx ... qMo5uigDlg..

The Cottonwood wolves were not the first victims of the flawed
delisting -- and they certainly won't be the last. The time has
come to correct the unacceptable error made by the Obama
administration that continues to erode one of the greatest
conservation victories of the last century. Please lend your voice to
help save our wolves.

http://action.defenders.org/site/R?i=sd ... XVmj9Ke4Rg..

Together, we can ensure that wolves will be an enduring part of
America.

Sincerely,

Rodger Schlickeisen
President
Defenders of Wildlife

P.S. No new administration is immune from mistakes -- even big ones like this. We are strongly encouraging Obama's Interior Department to recognize their error and correct it immediately. But we need your
help to make sure they know how important this is. Please sign our petition today.

http://action.defenders.org/site/R?i=og ... T5_U5ropXA..

P.S. If you would like to support our work to save wolves in the
Greater Yellowstone and northern Rockies region, please donate online,
or call 1-800-385-9712.

http://action.defenders.org/site/R?i=a1 ... uzwVo27JjA..

Avatar utente
Vanna
Senior member
Messaggi: 5728
Iscritto il: lun mag 05, 2008 1:13 pm
Località: Modena

PER PROTEGGERE I CANI DELLA PRATERIA E ALTRI ANIMALI SELVATI

Messaggio da Vanna » ven ott 23, 2009 1:58 pm

PER PROTEGGERE I CANI DELLA PRATERIA E ALTRI ANIMALI SELVATICI DAL PERICOLO COSTITUITODAI VELENI .



Black-tailed prairie dogs are currently being considered for protection under the Endangered Species Act, and their decline has had a devastating effect on black-footed ferrets -- one of the rarest animals in the world.

So how could the EPA even think about approving two deadly poisons that would help speed the decline of these imperiled species?

Help us stop our government from approving new poisons to kill prairie dogs. Take action online now at:

http://action.defenders.org/site/R?i=qq ... 2vwYtwdLNQ..

The EPA just approved a blood-thinning poison called Rozol to kill prairie dogs in ten states across America. Once ingested, this toxic chemical causes prairie dogs to slowly bleed to death -- a cruel and excruciating way to die.

Now the agency is about to approve a nearly identical poison -- the morbidly named Kaput-D -- for the same purpose: to destroy prairie dogs.

While that's bad enough, it doesn't end there.

These poisons set off a chain reaction of secondary poisoning that can devastate imperiled animals that are tied to prairie dogs on the food chain -- including black-footed ferrets, swift foxes, badgers, golden and bald eagles, burrowing owls and ferruginous hawks.

Help us spare prairie dogs and other wildlife from a cruel and painful death -- and hold the EPA accountable for its role in speeding the decline of imperiled species. Send your message online now!

http://action.defenders.org/site/R?i=qA ... XAtdUvw1XA..

U.S. Fish and Wildlife Service officials asked the EPA to consult with them before approving Rozol -- and to put Kaput-D on hold completely -- because prairie dog poisoning had been shown to be a "major factor in the decline of [black-footed] ferrets" and because they had serious concerns about the effects these two poisons could have on other prairie wildlife.

But the EPA went ahead and approved the use of Rozol behind closed doors anyway, without properly consulting with federal wildlife experts, and without giving the public a chance to weigh in on this deadly decision. Now they're moving forward with Kaput-D.

Defenders of Wildlife and our local partners at Audubon of Kansas have taken the EPA to court to stop them from unleashing these deadly poisons on America's Great Plains. Now we need your help to stop the killing.

The deadline for comments is October 23rd, so we don't have much time. Please take action now to ask the EPA to ban the use of these poisons to kill imperiled Great Plains wildlife. Take action online today at:

http://action.defenders.org/site/R?i=GY ... Yiwsf3faJA..

Thanks for helping,

Jonathan Proctor
Rocky Mountain Region Representative
Defenders of Wildlife

Avatar utente
Vanna
Senior member
Messaggi: 5728
Iscritto il: lun mag 05, 2008 1:13 pm
Località: Modena

Petizioni ed informazioni da Oipa

Messaggio da Vanna » ven ott 23, 2009 3:23 pm

PER UNA CHIUSURA DEFINITIVA DEGLI ALLEVAMENTI DI ANIMALI DA PELLICCIA IN IRLANDA


L’OIPA tempo fa era intervenuta tramite un appello internazionale per chiedere all’Irlanda di bandire gli allevamenti di animali da pelliccia. Il 10 ottobre segna una vittoria storica per gli attivisti irlandesi e per tutti coloro che da ogni parte del mondo hanno sostenuto la nostra richiesta: è stato votato il nuovo programma di Governo, all’interno del quale è stato inserito il progetto di bandire gli allevamenti in Irlanda dopo una fase di transizione di 3 anni. Questa è una data storica, ma non è ancora giunta la vittoria finale, il nostro lavoro continua. Ogni indumento in pelliccia ma anche ogni singolo ornamento nasconde una grande sofferenza. Per fermare questa crudeltà serve l’intervento di tutti. Per favore inviate una mail alle autorità irlandesi e chiedete l’attuazione del bando il prima possibile. Ogni ritardo nell’introdurre il bando causa infinite ed inutili sofferenze agli animali.


Invia la lettera di protesta alla pagina http://www.oipaitalia.com/pellicce/appelli/irlanda.html








SALVIAMO I CONIGLI USATI COME BIOCARBURANTE IN SVEZIA


I parchi nelle vicinanze di Stoccolma in Svezia sono invasi dai conigli: si tratta di animali selvatici oppure acquistati e poi abbandonati in quanto ospiti non più desiderati. Ogni anno ne vengono uccisi a migliaia, oltre 6000 nel 2008 e circa 3000 dal gennaio 2009, per cercare di contenerne la popolazione e limitare i danni che questi animali sono accusati di procurare agli alberi, ai cespugli ed al manto erboso per il quale vengono spesi molti soldi pubblici. La vicenda, che sta suscitando sdegno a livello internazionale, è stata resa pubblica da uno dei cacciatori ingaggiati per le uccisioni dei conigli, il quale ha reso noto ciò che sta accadendo al giornale tedesco Spiegel online. Le autorità di Stoccolma per risolvere il problema della sovrappopolazione di conigli nei parchi pubblici, hanno deciso di ricorrere alle uccisioni e di utilizzare i corpi degli animali per produrre bio combustibile!


Gli abbandoni devono avere fine ed è giunto il momento che le autorità locali diano il via a collaborazioni con le associazioni protezioniste locali al fine di sviluppare progetti umanitari per salvare gli animali ed affrontare il problema degli abbandoni.


Invia la lettera di protesta alla pagina http://www.oipaitalia.com/maltrattament ... rante.html








L'UNIONE EUROPEA IN DIFESA DEGLI SQUALI


Gli squali sono generalmente noti come i maggiori predatori dei mari e degli oceani. Si tratta tuttavia di specie estremamente vulnerabili, le cui popolazioni registrano un notevole declino e, in alcuni casi, sono addirittura a rischio di estinzione nelle acque dell’Unione Europea. Benché la pesca degli squali rappresenti ancora una percentuale limitata della produzione ittica mondiale, essa ha registrato un rapido aumento a partire dalla metà degli anni ’80.


L'Unione mondiale per la conservazione della natura (IUCN) ha redatto un elenco delle specie minacciate in tutto il mondo, mettendo in testa di lista il pesce martello maggiore, lo squalo martello smerlato e il diavolo di mare o mobula, un tipo di razza. Secondo l'IUCN è urgente adottare un piano internazionale coordinato di protezione di questi animali. Il commissario europeo per gli Affari marittimi e la pesca Joe Borg ha quindi presentato un piano d'azione per la conservazione e la gestione degli squali, approvato in aprile dal Consiglio europeo.


Come consumatori possiamo aiutare gli squali: l’Italia, è uno dei maggiori importatori di squali, non mangiando piatti a base di squalo (ma neppure di altri animali) possiamo contribuire a proteggerli.


Leggi la notizia alla pagina http://www.oipaitalia.com/caccia/notizie/squali.html








A NAPOLI LA PARTITA DEL CUORE... E DELLA CODA!


Sabato 31 ottobre 2009 ore 11.00
Stadio comunale di Marano di Napoli


Finalmente a Napoli La Partita del Cuore... e della Coda!
Organizzata dalla Lega Animalista di Napoli, l'evento è sabato 31 ottobre alle 11:00 presso lo stadio comunale di Marano di Napoli. A tale evento l'OIPA di Napoli in collaborazione con la Lega Animalista terrà un banchetto informativo. Accorrete perché sarà una giornata brillante e divertente.


Info alla pagina http://www.oipaitalia.com/appuntamenti/ ... rtita.html








A FIRENZE HALLOWEEN PER GLI ANIMALI!


Sabato 31 ottobre 2009 dalle 18.30


Via Pisana 82r - Firenze


Il 31 ottobre sarà la serata di Halloween.
Per questo motivo la nostra sezione Oipa Firenze ha deciso di organizzare una festa di beneficienza, in favore degli animali! Durante la serata, gli invitati potranno mangiare e bere, partecipare alla nostra “lotteria degli animali” e vincere tantissimi premi, consultare la “cartomante”, mangiare i “dolcetti della fortuna” e tutti i bambini potranno essere truccati! I vostri amici a 4 zampe sono naturalmente invitati e ben accetti!
La serata, avrà lo SCOPO di raccogliere fondi destinati alla piccola Agata, cagnetta in fin di vita da noi prelevata in un canile toscano. Inoltre una parte del ricavato verrà destinata ai 150 gatti randagi (presenti nelle colonie) che una nostra volontaria segue ormai da anni, occupandosi del cibo, delle cure e delle sterilizzazioni, nonché delle adozioni!


Info alla pagina http://www.oipaitalia.com/appuntamenti/ ... oween.html








Ricordati di firmare tutti gli altri appelli e le petizioni delle campagne OIPA sul sito www.appelliperglianimali.it


Bastano pochi minuti che possono essere sufficienti per contribuire a salvare la vita di molti animali!





Se non vuoi più ricevere la newsletter dell'OIPA manda una mail a info@oipaitalia.com con la richiesta di cancellazione dalla lista.





OIPA Italia Onlus


Organizzazione Internazionale Protezione Animali


ONG affiliata al Dipartimento della Pubblica Informazione dell'ONU


Associazione riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente


(DM del 1/8/2007 pubblicato sulla G.U. n. 196 del 24/8/2007)
via Passerini 18 - 20162 Milano - Tel. 02 6427882 Fax 02 99980650


info@oipaitalia.com - www.oipaitalia.com

Avatar utente
Giovanna
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 11377
Iscritto il: mar mar 06, 2007 8:16 pm
città di residenza: Padova
Località: Padova

Messaggio da Giovanna » lun ott 26, 2009 12:39 am

Da: Tiziana Bordini <noianimali@yahoo.it>
Data: 21 ottobre 2009 0:13:07 GMT+02:00
Oggetto: I: Bastano 30 secondi per una firma - Fermiamo l'uccisione dei cani notiziario.

Andate sul sito www.uniteddogs.com/stopkillingdogs e firmate anche voi, è importante, dobbiamo arrivare almeno ad un milione di firme !!!
Grazie
Tiziana

250.000 persone hanno firmato la petizione. Grazie!

Un milione di firme E' possibile... Ma questo numero può essere raggiunto soltanto se si continua a condividere la pagina della petizione con i tuoi amici. Quindi per favore - trova il tempo ed inviala tramite e-mail o aderisci alla campagna su Facebook, invitando i tuoi amici a fare altrettanto.

Potete aiutare e fare volontariato per la campagna. Andate alla pagina web della campagna - "Per partecipare" e scarica i volantini. Sono disponibili in 6 lingue! Distribuiscili per strada o lascia un paio nello studio del tuo veterinario. Se hai un blog scarica il banner della della campagna e diffondilo nel mondo.

Tu puoi aiutarci a cambiare la vita di milioni di cani.

Se sostieni questa petizione e vuoi che il mondo la conosca, allora puoi acquistare una bandana rossa o bianca per il tuo cane e per te con i distintivi della campagna.

Tutte le bandane per gli animali sono rosse e legate ad un distintivo grigio. Per le persone abbiamo due set tra cui scegliere - il set rosso (che include una bandana rossa e un distintivo grigio) e il set bianco (che include una bandana bianca e un distintivo rosso).

Acquista la bandana e il distintivo di Stop Killing dogs per te e per il tuo migliore amico http: www.uniteddogs.com/stopkillingdogs/shop

Per ogni set venduto doneremo 1€ al KARA (difensori dei diritti animali in Korea).

La campagna Stop Killing Dogs fa parte del programma della Giornata Mondiale degli Animali.

Grazie per il tuo aiuto,

United Dogs and Cats Team
- São aves cheias de abismo,
Como nos sonhos as há.
- Fernando Pessoa

Avatar utente
Vanna
Senior member
Messaggi: 5728
Iscritto il: lun mag 05, 2008 1:13 pm
Località: Modena

SESSO CON ANIMALI SIA REATO

Messaggio da Vanna » lun ott 26, 2009 11:32 am

SESSO CON ANIMALI SIA REATO
- FIRMA LA PETIZIONE ONLINE -

In Italia ci sono migliaia di persone che ogni giorno abusano degli animali a scopo
sessuale, sia per soddisfare le proprie voglie erotiche perverse, sia soprattutto per
realizzare film e pubblicazioni erotiche del genere animalisex.
Per questo motivo AIDAA ha preparato un testo di proposta di legge per chiedere che il sesso con animali diventi reato punibile con la reclusione fino a due anni e con una multa fino a 25.000 euro. Ora la nostra proposta sta per essere presentata in Parlamento da alcuni amici deputati e per questo mai come in questo momento ti chiediamo di sostenerci firmando e diffondendo la petizione on line che può essere firmata collegandosi al sito
www.firmiamo.it/zoofiliasiareato

Avatar utente
Giovanna
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 11377
Iscritto il: mar mar 06, 2007 8:16 pm
città di residenza: Padova
Località: Padova

Messaggio da Giovanna » mar nov 03, 2009 3:37 pm

Importanti petizioni PETA.

1) IN TEXAS I GATTI SONO VENDUTI AI LABORATORI DA odessa animal control
Cats in Texas Are Sold to Cruel and Deadly Labs
Please support petition to stop this:

https://secure.peta.org/site/Advocacy?c ... ekly_enews


2)PER FERMARE L'UTILIZZO DELLE TRAPPOLE CON LA COLLA PER UCCISIONE DEI RODITORI NELLE SCUOLE DEL DISTRETTO DI PHILADELPHIA


URGENT: Ask Philadelphia Schools to Stop Using Glue Traps
https://secure.peta.org/site/Advocacy?c ... ekly_enews

3)
PER CHIEDERE A


Schwebel's Baking Co DI INTERROMPERE LA PARTNERSHIP PROMOZIONALE CON IL CIRCO RINGLING


Urge Schwebel's Baking Co. to Drop Ringling Promotions


https://secure.peta.org/site/Advocacy?c ... ekly_enews

4)
PER FERMARE LE CRUDELI SOFFERENZE IN ALCUNE DELLE FATTORIE IN PENNSYLVANIA DELLA LAND 'LAKES


Undercover Investigation Reveals Cows Suffer for Land O'Lakes

https://secure.peta.org/site/Advocacy?c ... ekly_enews
- São aves cheias de abismo,
Como nos sonhos as há.
- Fernando Pessoa

Avatar utente
Vanna
Senior member
Messaggi: 5728
Iscritto il: lun mag 05, 2008 1:13 pm
Località: Modena

Petizioni ed informazioni Oipa

Messaggio da Vanna » ven nov 06, 2009 2:51 pm

NUOVA LEGGE CONTRO L'UTILIZZO DEGLI ANIMALI NEI CIRCHI IN PORTOGALLO


Una legge del Governo portoghese ha messo al bando l’utilizzo di scimmie nei circhi e pone le fondamenta per bandire definitivamente i circhi con animali selvatici.
La nuova legge stabilisce infatti che i circhi non possono più detenere o utilizzare scimmie (scimpanzé, babbuini, gorilla) e che l’uso di questi animali è vietato in ogni altro tipo di spettacolo.
Un’altra legge ha bandito l’utilizzo e la detenzione di animali selvatici quali ippopotami, elefanti, leoni, tigri, rinoceronti, leopardi, rettili, orsi, ippopotami, grandi felini, e via dicendo, all’interno dei circhi. Non sarà più permesso, inoltre, far riprodurre animali che attualmente vivono già all’interno degli stessi.


L’OIPA si congratula con il governo portoghese per la coraggiosa decisione presa. In natura gli animali non vanno in bicicletta, non saltano nei cerchi, non siedono su sgabelli, non fanno i clown. Gli esseri umani scelgono l’attività circense, gli animali NO: imprigionati in gabbia, lontano dal loro ambiente naturale per guadagnarsi da mangiare devono umiliarsi davanti alle risate degli spettatori.


Leggi la notizia alla pagina http://www.oipaitalia.com/circhi/notizi ... gallo.html



L'OIPA IN TELEVISIONE CONTRO I CIRCHI CON ANIMALI


Venerdì 23 ottobre 2009 - Rita Dalla Chiesa parla del circo e mostra il fumetto dell'OIPA contro i circhi in onda nella trasmissione “Forum” su Canale 5


Guarda il video alla pagina http://www.oipaitalia.com/video/oipatv/ ... irchi.html




CHIEDIAMO DI BANDIRE LA CRUDELE FESTA DEI “TOROS DE FUEGO” IN SPAGNA


La festa dei “Toros de fuego” è una variante della corrida spagnola ed ogni anno si svolge a metà Novembre nel villaggio di Medinaceli in Provincia di Soria, Spagna.
Gli officianti accendono col fuoco una sorta di palla di cotone unta di catrame e poi incendiano entrambe le corna del toro che, liberato nelle strade, deve scampare all'incendio sulle corna, a quelli appiccati al suolo ed ai partecipanti che infieriscono. Le tradizioni, le feste popolari non giustificano mai la crudeltà sugli animali. Questo tipo di spettacoli sono proibiti in alcune province/comunità autonome di Madrid, Basque Country, Castilla-La Mancha, Andalucía, solo per citarne alcune. In alcune località il toro è stato sostituito con una simulazione fatta di animali finti. E’ giunto il momento che a Medinaceli venga presa la stessa decisione e che si unisca alle altre località che dicono No alla crudeltà.


Invia la lettera di protesta alla pagina http://www.oipaitalia.com/festepopolari ... fuego.html




NO ALL’AUTORIZZAZIONE DEL PROGETTO DI VIVISEZIONE “SUPER-PIG” A CREMONA


Segnalazione del Comitato Scientifico Equivita


Alla regione Lombardia è stata presentata richiesta di autorizzazione per un altro progetto di sperimentazione animale. Il Professor Cesare Galli di Avantea ha annunciato la prossima creazione, nel suo laboratorio di Cremona, del cosiddetto “super-pig”. Nel maiale saranno introdotte malattie neurodegenerative, attraverso la manipolazione genetica, e saranno trasmesse alla sua discendenza con la tecnica della clonazione. Lo stesso Professor Galli ha dichiarato essere fallito il tentativo di riprodurre malattie umane nel topo. Il Professore dichiara ora che: “Il nuovo modello animale, per molte malattie umane, è il suino”. In realtà egli persevera nello stesso errore. E’ oggi sempre più riconosciuto che gli esperimenti su animali, di qualsivoglia specie, non possono fornire risposte utili all’uomo. Producono solo enorme sofferenza agli animali e sottraggono tempo e risorse alla vera ricerca scientifica.
Scriviamo alla Regione Lombardia affinché non conceda l’autorizzazione a questo ennesimo progetto di sperimentazione animale.


Invia la lettera di protesta alla pagina http://www.oipaitalia.com/vivisezione/a ... emona.html




CHIEDIAMO AL BAYSTATE MEDICAL CENTER IN USA DI NON UTILIZZARE I MAIALI


Il corso ATLS è orientato all'identificazione ed al trattamento di quelle lesioni in grado di porre il traumatizzato in pericolo di vita, ed alla valutazione e sostegno del politraumatizzato nella prima ora dal trauma. Il 29 e 30 ottobre, presso il Baystate Medical Center nel Massachusetts, si è tenuto un corso di ATLS durante il quale maiali vivi sono stati sottoposti a dolorose procedure quali l’inserimento di tubi ed aghi nel loro torace e nel cuore. L’associazione americana PCRM ha protestato presso le autorità governative competenti americane al fine di segnalare una violazione dell’Atto per il Benessere degli animali: la struttura continua ad utilizzare animali anche se sono disponibili alternative non animali.
I partecipanti ai corsi ATLS al Baystate hanno usato maiali vivi, mentre il 95% dei corsi che si svolgono negli Stati Uniti hanno scelto di introdurre moderne tecnologie quali il TraumaMan System .
Il Baystate ha già a disposizione il TraumaMan System e può immediatamente salvare i maiali dall’agonia. Per favore mandate una mail al Baystate Medical Center per chiedere di porre fine all’uso di animali vivi e di introdurre immediatamente, nel programma del prossimo corso ATLS, il TraumaMan System. Le alternative sono disponibili e vanno utilizzate al fine di offrire ai partecipanti al prossimo corso, il migliore insegnamento possibile e salvare la vita agli animali.


Invia la lettera di protesta alla pagina http://www.oipaitalia.com/vivisezione/a ... state.html



Ricordati di firmare tutti gli altri appelli e le petizioni delle campagne OIPA sul sito www.appelliperglianimali.it


Bastano pochi minuti che possono essere sufficienti per contribuire a salvare la vita di molti animali!








Se non vuoi più ricevere la newsletter dell'OIPA manda una mail a info@oipaitalia.com con la richiesta di cancellazione dalla lista.





OIPA Italia Onlus


Organizzazione Internazionale Protezione Animali


ONG affiliata al Dipartimento della Pubblica Informazione dell'ONU


Associazione riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente


(DM del 1/8/2007 pubblicato sulla G.U. n. 196 del 24/8/2007)
via Passerini 18 - 20162 Milano - Tel. 02 6427882 Fax 02 99980650


info@oipaitalia.com - www.oipaitalia.com











Dona il 5 per mille all'OIPA!


Basta apporre la tua firma nella casella “Sostegno delle organizzazioni non lucrative...” e indicare unicamente il codice fiscale dell’OIPA che è 97229260159

Avatar utente
Giovanna
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 11377
Iscritto il: mar mar 06, 2007 8:16 pm
città di residenza: Padova
Località: Padova

Messaggio da Giovanna » sab nov 07, 2009 5:02 pm

Non così facile da firmare finché ci richiedono obbligatoriamente l'appartenenza ad uno stato degli USA!!
La metto perché mi sembra importante, ma così non serve a niente.


petizioni petizioni@gmail.com

Protesta collegata ai maltrattamenti subiti da vitelli in una macelleria del Vermont e alla presenza di un ispettore dell'USDA, documentati in video consultabile dal sito della protesta.

Partendo da questo episodio, l'appello richiede:
- l'abolizione della macellazione dei vitelli che sono incapaci di reggersi in piedi per malattie o debolezza, come già fatto per gli adulti incapaci di reggersi.
- il divieto di trasporto dei vitelli con meno di 10 giorni di vita
- migliorando il programma di ispezioni dell'USDA, in maniera tale che gli ispettori siano più sensibili alle vicende di maltrattamento e possano riferire i casi di maltrattamento ad un apposito controllore.

__________________________________


Betreff: Tell USDA to protect veal calves from abuse

HSUS investigation reveals shocking cruelty to veal calves.

Urge the USDA to prevent this abuse from happening again:
http://action.humanesociety.org/site/R? ... K3nTZ-YFVA..

View this message online:
http://action.humanesociety.org/site/R? ... kr3KHpOcJA..
--
http://unafirmapersalvarmi.myblog.it/
- São aves cheias de abismo,
Como nos sonhos as há.
- Fernando Pessoa

Avatar utente
Giovanna
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 11377
Iscritto il: mar mar 06, 2007 8:16 pm
città di residenza: Padova
Località: Padova

Messaggio da Giovanna » dom nov 08, 2009 11:17 am

Adesso anche gli asinelli, che già sono fin troppo maltrattati nel mondo.. :cry: :cry: :cry:

Dalla newsletter del Centro Botanico di Milano:
"Sabato 7 novembre al Centro Botanico di piazza San Marco 1
appuntamento con Vegetal-Progress per proporre la nuova linea al latte
d'Asina, Dasinal. Dalle 14:00 alle 18:00 nel dehor del negozio ci saranno
anche mamma asina e ciuchino."

Pessima notizia, sia per la messa in mostra degli animali, che certo
non ne saranno felici, sia per l'utilizzo del latte; come se gia' non
bastasse lo sfruttamento delle mucche e delle bufale e l'uccisione
dei vitelli e dei bufalini, ora si inizia pure con gli asini.
Produrre latte d'asina, significa far partorire all'animale un
cucciolo l'anno - che di certo non vivra' in un rifugio per asini per
tutta la durata naturale della sua vita, non siamo in un film di Walt
Disney, ma nella realta', in cui la fine di questi animali
sottoprodotto del latte e' il macello, e cosi' pure la fine della
madre quando non piu' produttiva, esattamente come per mucche,
bufale, vitelli e bufalini.

Scriviamo quindi a questo Centro Botanico per far presente come la
loro iniziativa non sia per nulla apprezzabile, ne' quella di mettere
in mostra gli animali, futura carne da macello, ne' quella di
"lanciare" questa linea di cosmetici a base di sofferenza animale.

Scriviamo a:

stampa@centrobotanico.it, centrobotanico@centrobotanico.it,
eventi.cb@gmail.com, prodottinaturali@centrobotanico.it
oppure, col ";" come separatore:
stampa@centrobotanico.it; centrobotanico@centrobotanico.it;
eventi.cb@gmail.com; prodottinaturali@centrobotanico.it

Messaggio-tipo, eventualmente da personalizzare, ma senza introdurre
insulti e ingiurie:

------------
Spett.le Centro Botanico,

mi unisco alla protesta di tante persone da tutta Italia contro la
vostra pessima iniziativa prevista per il 7 novembre "L'asina e il
ciuchino", in cui volete mettere in mostra un'asina e un asinello per
promuovere una linea di cosmetici a base di latte d'asina.
E' pessima sia la diffusione di questi prodotti, perche' per la
produzione di latte devono essere uccisi gli asinelli che sono
"sottoprodotto" di questo processo produttivo, nonche' la madre
stessa quando non piu' abbastanza produttiva, sia il voler portare
li' in mostra due animali come se fosse una cosa "festosa", quando
invece quei due animali sono futura carne da macello. Per non parlare
dello stress per loro di essere messi in mezzo alla gente e al rumore.

Come minimo, dunque, chiediamo di annullare questo "lancio"
pubblicitario, che non fa altro che danno agli animali.

Distinti saluti,
.. nome cognome ....
- São aves cheias de abismo,
Como nos sonhos as há.
- Fernando Pessoa

Avatar utente
Giovanna
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 11377
Iscritto il: mar mar 06, 2007 8:16 pm
città di residenza: Padova
Località: Padova

Messaggio da Giovanna » gio nov 12, 2009 10:51 pm

Nonostante la precedente iniziativa PETA la Brookstone continua a vendere
le piccole rane che riescono a sopravvivere nell'attesa (come dimostra questa inchiesta in incognito con foto undercover photos and horrifying details -vedi sotto evidenziato) in microscopici contenitori.
La protesta continua.
Inviate i form al link

please take a moment to call Brookstone and ask that it stop selling live animals. (vedi sotto evidenziato nel riquadro).
Diffondete grazie.
sage

Da: PETA
newsmanager@peta.org
Oggetto: Undercover Photos Reveal That Frogs at Brookstone Are Living and Dying in Filth
Data: Giovedì 5 novembre 2009, 18:44

These frogs wait in a backroom bucket to replace "impulse buys" who die.

Despite numerous complaints from compassionate people like you, Brookstone continues to sell imprisoned frogs and snails in "Frog-O-Sphere" containers—tiny aquatic prisons.
Because of the outrage from concerned shoppers, Brookstone employees are speaking out against this cruelty. A distraught Brookstone employee recently contacted PETA about the mistreatment of frogs and snails at one location and sent us these undercover photos and horrifying details confirming that frogs and snails are sold with little regard for who will care for them. The employee said:

We did have a frog that had a growth on its bottom. We eventually transferred that aquarium to the stock room and the frog died. No vet was called …. There is absolutely no policy or [veterinary] contact in my store for sick frogs. … [W]hen they do die we are told to "flush" them. … The snails die even more frequently. We have a bag full of over 15 snails that have died in the last month.
We need your continued support to keep the pressure on Brookstone to do the right thing and stop selling live animals. If you haven't already, please take a moment to call Brookstone and ask that it stop selling live animals. Call 603-880-9500 and enter extension 6826 once the automated system picks up. Don't forget to leave a message if no one answers.
Please also take a moment to forward this to family and friends so that they, too, can ask Brookstone to stop selling live animals. Also, stop by your local Brookstone and check to see if there are any sick or dead frogs in the Frog-O-Spheres. If you see any animals in distress, notify the store manager right away.
Thank you for speaking up for the frogs and snails imprisoned by Brookstone and for your compassion for animals.
Sincerely,
Desiree Acholla
Animals in Entertainment Specialist


This e-mail was sent by PETA, 501 Front St., Norfolk, VA 23510 USA.
- São aves cheias de abismo,
Como nos sonhos as há.
- Fernando Pessoa

Avatar utente
Giovanna
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 11377
Iscritto il: mar mar 06, 2007 8:16 pm
città di residenza: Padova
Località: Padova

Messaggio da Giovanna » dom nov 15, 2009 8:52 pm

From: "Debby P." amici.pelosi@yahoo.it

IN 5 MESI SIAMO RIUSCITI A RACCOGLIERE PIU' DI
10.000 FIRME SOLAMENTE ON-LINE!! CONTINUATE COSI' RAGAZZI!! SIETE MAGNIFICI!! FACCIAMOLO CHIUDERE QUESTO SCHIFO!!

PER FARLO BISOGNA COLPIRE FINANZIATORI, FORNITORI, AZIONISTI, BANCHE E SOPRATTUTTO I CLIENTI!! (Qui troverete maggiori e più dettagliate info http://www.stophls.net/index.htm )

FIRMATE E DIFFONDETE!!! http://www.firmiamo.it/facciamochiudere ... fesciences

La voce di questi poveri animali è rimasta inascoltata e INSABBIATA da troppo tempo ormai!! TUTT'ORA, OGNI GIORNO MUOIONO PIU' DI 500 ANIMALI A CAUSA DI ESPERIMENTI ATROCI E ASSOLUTAMENTE INUTILI ED ASSURDI! Animali mutilati, ustionati, avvelenati, in nome del profitto di queste aziende...

SHAC è una compagnia nata nel ' 99 in Inghilterra per combattere e far chiudere definitivamente Huntingdon Life Sciences (HLS). Tutte le vostre firme (on-line e cartacee) verranno spedite direttamente nella sede ufficiale di SHAC a Tonbridge Kent (Regno Unito). Per chi volesse visionare il loro sito ufficiale (in inglese) http://www.shac.net/ è possibile scaricare il modulo cartaceo (sennò lo trovate in allegato alla mail oppure scaricabile qui http://lesfigatte.forumfree.net/?t=40591934)

Per chi volesse approfondire ancor di più e scoprire REALMENTE cosa fanno, chi sono ecc.. CONSIGLIO la lettura del libro "I Diari di Michelle Rokke", infiltrata che nel lontano 1996 riuscì a farsi assumere da HLS. Giorno dopo giorno, attraverso video/foto e tenendo un diario di appunti molto dettagliato dimostra non tanto la crudeltà di pochi, ma l'incuria e il disprezzo con cui gli animali sono normalmente, da tutti, trattati, e la loro infinita sofferenza.

L'UNIONE FA LA FORZA! E LA NOSTRA FORZA SONO GLI ANIMALI! SALVIAMOLI!

FIRMATE E DIFFONDETE!!! http://www.firmiamo.it/facciamochiudere ... fesciences

Debby
amici.pelosi@yahoo.it

****************************************************************************
Animale deriva da Anima... loro sono la nostra vita.
Abbandonarli, Torturarli, Ucciderli, Maltrattarli significherebbe commettere
un crimine contro te stesso.
La tua anima morirebbe dentro e a quel punto non saresti neanche più degno esser chiamato Uomo.
Paldi Deborah
http://lesfigatte.forumfree.net/
http://da0a100zampe.forumfree.net/
- São aves cheias de abismo,
Como nos sonhos as há.
- Fernando Pessoa

Avatar utente
Giovanna
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 11377
Iscritto il: mar mar 06, 2007 8:16 pm
città di residenza: Padova
Località: Padova

Messaggio da Giovanna » dom nov 15, 2009 10:06 pm

CAMPAGNA INTERNAZIONALE CONTRO VIVISEZIONE NELLE UNIVERISTA' UTAH (USA)

From: Gabriella Paggi gabriellapaggi@gmail.com


link per firmare la petizione: https://secure.peta.org/site/Advocacy?c ... on&id=2673


a quanto pare, le università dello Utah continuano ad avvelenare, ammalare, torturare e uccidere cuccioli, gatti, scimmie e topi.

Sosteniamo con tutte le nostre firme (e chi può contributi) la campagna internazionale di PETA!!!

diffondete!

---------- Forwarded message ----------
From: PETA newsmanager@peta.org
Date: 2009/11/11
Subject: Kittens, Monkeys, Mice, and Dogs Suffer and Die in University Labs

For most people, the sale of cats and dogs from animal shelters for use in laboratories seems like a barbaric practice from the distant past—as it should be. Shockingly, in some states homeless animals are still purchased from shelters and then used in cruel and painful experiments, even at seemingly reputable universities. PETA's newest investigation goes undercover inside the University of Utah to reveal the school's shocking experiments on homeless animals.

One of these animals was an affectionate orange tabby cat named Robert. University of Utah experimenters drilled a hole into his skull and implanted electrodes in his brain in order to run an electric current through it. The university also paid a shelter $20 for a skinny black-and-tan German shepherd mix named Lady. Lady's neck was cut open and a medical device was implanted as part of a cruel heart experiment. Kittens born to a cat purchased from a shelter had chemicals injected into their brains. All the kittens died during the course of the experiment.

In other experiments, mice were given enormous tumors and monkeys had holes drilled into their skulls. These monkeys were also kept constantly thirsty so that they would "cooperate" with experimenters in exchange for a few drops of water. These are just a few examples of the many instances of cruelty documented by PETA's undercover investigator at the University of Utah.

PETA is taking swift action by filing formal complaints with the U.S. Department of Agriculture and the National Institutes of Health alleging violations of federal law and noncompliance with federally mandated guidelines. We are also filing a criminal complaint with local law-enforcement officials. However, as long as any university or company continues to blind, poison, maim, torture, and kill animals, our job isn't done. PETA—and supporters like you—are often the only hope for these animals.

Please be a voice for the animals suffering in laboratories at the University of Utah. Urge the university to end the use of animals from shelters in its laboratories.

Thank you for speaking out for animals in laboratories. Your voice makes a difference to the countless helpless animals who have no voice.
- São aves cheias de abismo,
Como nos sonhos as há.
- Fernando Pessoa

Rispondi

Torna a “Notizie, iniziative, petizioni, appelli”