RSPB e Scottish Wildlife Trust - News

Qui si possono inserire notizie e iniziative d'interesse ornitologico e ambientale, oltre alle petizioni pro ambiente e animali

Moderatori: Passera, °°Gaia°°, Giac, Giovanna

Rispondi
Avatar utente
Giovanna
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 11377
Iscritto il: mar mar 06, 2007 8:16 pm
città di residenza: Padova
Località: Padova

Re: RSPB e Scottish Wildlife Trust - News

Messaggio da Giovanna » sab mar 30, 2013 2:17 pm

Oh no..............

:( :( :(

P. S.
wash up = lavare via, qui direi: spazzare via
- São aves cheias de abismo,
Como nos sonhos as há.
- Fernando Pessoa

Avatar utente
Nuri945
Senior member
Messaggi: 15584
Iscritto il: lun apr 07, 2008 5:18 pm
Località: Firenze

Re: RSPB e Scottish Wildlife Trust - News

Messaggio da Nuri945 » sab mar 30, 2013 2:41 pm

:thanks: :flower:
DanielaImmagine

Avatar utente
Nuri945
Senior member
Messaggi: 15584
Iscritto il: lun apr 07, 2008 5:18 pm
Località: Firenze

Re: RSPB e Scottish Wildlife Trust - News

Messaggio da Nuri945 » lun apr 08, 2013 5:09 pm

Sad end to a sorry tale

http://www.rspb.org.uk/news/343870-sad- ... paign=News

Immagine Image: Bill Paton

RSPB Scozia ha oggi appreso che un aquila reale, trovata gravemente ferita nel mese di ottobre 2012, è morta dopo che i tentativi di riabilitazione non sono riusciti. L'uccello aveva subito ferite multiple da arma da fuoco.
L'uccello adulto è stato trovato da un camminatore il 6 ottobre dello scorso anno nei pressi del villaggio Dumfriesshire di Wanlockhead, ed è stato preso in carico dal Scottish SPCA. Si sperava che il trattamento veterinario avrebbe potuto recuperare l'uccello e che alla fine potesse essere rimesso in libertà.
Ian Thomson, RSPB Scotland’s Head of Investigations ha dichiarato: "Questa è una notizia molto triste, non solo per questo uccello, ma per la conservazione delle aquile reali in generale. Questa specie si trova a malapena nel sud della Scozia e perdere un uccello adulto da questa popolazione già ridotta è, in termini di conservazione, un disastro. Un uccello da una delle coppie riproduttrici nella zona è stato ucciso per avvelenamento illegale nel 2007, quindi la morte di un altro uccello adulto mette il futuro della specie, in una zona che dovrebbe avere nove o dieci coppie, in serio pericolo. "
:sad: :sad: :sad:
DanielaImmagine

Avatar utente
Nuri945
Senior member
Messaggi: 15584
Iscritto il: lun apr 07, 2008 5:18 pm
Località: Firenze

Re: RSPB e Scottish Wildlife Trust - News

Messaggio da Nuri945 » mar apr 09, 2013 12:55 pm

Illegal trader in birds eggs given 220 hours community service

http://www.rspb.org.uk/news/343940-ille ... paign=News

RSPB Scozia oggi ha accolto con favore la condanna di un uomo Inverness coinvolto nel commercio di uova di alcuni degli uccelli più rari d'Europa.
Keith Liddell (53) si era dichiarato colpevole, nel corso di un'audizione in precedenza,di scambi o offerte di vendita di uova di specie protette o minacciate, tra cui grifone, avvoltoio egiziano e il grillaio. Si era anche dichiarato colpevole di due accuse di possesso illegale di 338 uova, tra cui un certo numero di uccelli nidificanti scozzesi rari, come la Slavonia svasso, Strolaga, il falco pescatore e molti altri.

Nel condannare Liddell a 220 ore di servizio alla comunità, lo sceriffo Gordon Fleetwood ha dichiarato: "Si tratta di una alternativa diretta al carcere ... devo prendere in considerazione il numero e la gravità delle accuse e che era consapevole che le attività erano criminali. ... " Parlando dopo che il Sig. Liddell è stato condannato, Ian Thomson, responsabile delle indagini presso RSPB Scotland ha detto: "Il signor Liddell è stato molto fortunato ad essere sfuggito al carcere. Anche se non è stato condannato per aver preso le uova di volatili in natura, l'attività di negoziazione in cui si è impegnato perpetua questi crimini, presentando un notevole rischio per uccelli nidificanti rari non solo in Scozia............
DanielaImmagine

Avatar utente
Nuri945
Senior member
Messaggi: 15584
Iscritto il: lun apr 07, 2008 5:18 pm
Località: Firenze

Re: RSPB e Scottish Wildlife Trust - News

Messaggio da Nuri945 » mer apr 10, 2013 5:55 pm

Rare birds found dead as wildlife struggles through cold spring

http://www.rspb.org.uk/news/344145-rare ... paign=News

ImmagineImage: Steve Round

.....effetti di una primavera eccezionalmente in ritardo con rari uccelli trovati morti e capinere assenti dalla campagna. I corpi di otto occhioni - uno degli uccelli più minacciati del Regno Unito - sono stati trovati nei campi a Norfolk, Suffolk e Wiltshire in questi ultimi giorni. Si pensa che siano tornati dal loro svernamento in Africa e Spagna e abbiano faticato a trovare abbastanza cibo per sopravvivere. I corpi pesavano circa 300 g. a fronte di un peso sano di 450 g. Quattro occhioni sono stati trovati morti in Norfolk, uno in Suffolk and tre in Wiltshire. Ci sono circa 400 coppie nel Regno Unito e negli ultimi due anni abbiamo avuto stagioni riproduttive scarse.
Questo segue la morte di centinaia di pulcinelle di mare e altri uccelli marini al largo della costa della Scozia e del nord-est dell'Inghilterra, due settimane fa a causa di condizioni di gelo continuo e mari tempestosi che rende difficile trovare cibo.
Altrove, ci sono state segnalazioni di gufi di palude e barbagianni trovati morti per il freddo che ha ostacolato la loro capacità di cacciare..................
DanielaImmagine

Avatar utente
Nuri945
Senior member
Messaggi: 15584
Iscritto il: lun apr 07, 2008 5:18 pm
Località: Firenze

Re: RSPB e Scottish Wildlife Trust - News

Messaggio da Nuri945 » mer apr 17, 2013 1:19 pm

Nuri945 ha scritto: 1 febbraio 2013
UPDATE: Birds washed up along south coast
http://www.rspb.org.uk/news/339433-upda ... paign=News

Centinaia di uccelli marini continuano ad essere lavati lungo la costa meridionale dell'Inghilterra, coperti da una non meglio identificata sostanza appiccicosa e cerosa. Gli uccelli sono per lo più urie, e sono stati trovati sulle spiagge fra Hampshire e Cornovaglia. Molti sono stati trovati in difficoltà, ma per fortuna in vita, ma purtroppo questa mattina abbiamo ricevuto segnalazioni che 20 uccelli sono morti sulla spiaggia di Chesil, nel Dorset.......................La Environment Agency ha inviato un campione della sostanza al suo laboratorio forense a Nottingham per analizzare e stabilire esattamente che cosa è.......e non ci sono ancora informazioni certe sulla causa, l'origine o la posizione in mare della sostanza.
Molti degli uccelli sono stati trovati in gruppo. Ieri 100 uccelli sono stati trovati a Chesil Beach, 60 a Brixham, 12 in Teignmouth, e molti individui sono stati segnalati da Sussex in Cornovaglia. Questo pomeriggio (Venerdì) abbiamo avuto notizie che dieci urie sono state trovate morte su una spiaggia di Bournemouth e nello stesso tempo sono stati trovati vivi due urie con una gazza marina e un cormorano. Abbiamo anche ricevuto molte segnalazioni di uccelli in difficoltà in mare. E 'alta marea al momento così non è possibile conoscere la vera portata del problema fino a quando la marea non si ritirerà nel corso della giornata............................
Nuri945 ha scritto: 7 febbraio 2013
RSPB calls for action to prevent substance identified in seabird tragedy causing further deaths
http://www.rspb.org.uk/news/339845-rspb ... paign=News segue......

RSPB ha oggi chiesto più severe norme internazionali per prevenire una sostanza implicata nella morte di migliaia di uccelli marini..... La sostanza, polyisobutene (o PIB), è stata identificata ieri dagli scienziati della University of Plymouth dai campioni prelevati dagli uccelli marini lavati lungo le coste sud-ovest, che si accorda con l'analisi effettuata separatamente dall'Agenzia per l'Ambiente.
Si ritiene che PIB sia stato responsabile di oltre 4.000 morti di uccelli marini in almeno quattro episodi lungo le coste europee negli ultimi anni [1994 * off Merseyside; 1998 ** e 2010 al largo della costa olandese, e questo ultimo incidente nella costa meridionale dell'Inghilterra], PIB è attualmente in una delle classificazioni più basse MARPOL [categoria Z, sostanze che presentano un lieve rischio sia per le risorse marine sia per la salute umana e quindi da giustificare restrizioni meno severe sulla qualità e la quantità di scarico nell'ambiente marino].
RSPB ha portato prove*** che sollevano interrogativi circa la validità di questa classificazione, e ritiene che l'attuale classificazione non tiene in considerazione l'impatto sulla fauna marina quando PIB si mescola con l'acqua di mare - gli effetti del PIB sono verificati soltanto in condizioni di laboratorio che non tengono conto dei cambiamenti dannosi per uccelli marini e per l'ambiente marino se mescolato con acqua di mare. Così PIB può ancora essere legalmente scaricato in mare dalle navi che lavano le loro cisterne.
Alec Taylor, the RSPB’s Marine Policy Officer, ha dichiarato: "Questa sostanza viene utilizzata per fare gomma da masticare, nastro adesivo e cosmetici e milioni di persone entrano in contatto con essa ogni giorno in maniera sicura, ma è quando si mescola con l'acqua di mare che questa sostanza chimica può diventare letale per gli uccelli marini, perché li copre di una sostanza appiccicosa, impedendo loro di volare, di nutrirsi e infine di sopravvivere. "
RSPB to raise seabird pollution issue with Government
http://www.rspb.org.uk/media/releases/3 ... government

..............un secondo incidente che ha visto centinaia di uccelli lavato fino a spiagge nel Devon e in Cornovaglia.
Anche se la sostanza non è ancora stata formalmente identificata, ha tutte le caratteristiche di PIB.
Gli uccelli marini ricoperti in PIB sono immobilizzati e non possono nutrirsi, causando ipotermia, fame e infine la morte. I recenti incidenti aggiunti ad una lista di almeno altri tre casi documentati di mortalità di massa di uccelli marini lungo le coste europee negli ultimi anni con coinvolgimento o causati da il rilascio del PIB.

Many more stricken seabirds found on south coast beaches
http://www.devonwildlifetrust.org/view- ... st+beaches

Il numero di uccelli marini morti e trovati sulla costa sud è aumentato drammaticamente durante il fine settimana. Centinaia di uccelli, per lo più urie, ma anche un minor numero di gazze marine e pulcinelle di mare, sono stati lavati sulle spiagge in Cornovaglia, Devon e Dorset. Dopo cinque giorni di segnalazioni di uccelli trovati coperti da una appiccicosa sostanza oleosa, l'area interessata sembra essersi allargata. Nel frattempo la proporzione di uccelli morti fra quelli lavati è aumentata.............La sostanza è la stessa che ha ucciso così tanti uccelli marini al largo della costa meridionale nel mese di febbraio. Potrebbe anche essere materiale della stessa nave, che interessa la costa nuovamente a causa di un cambiamento di direzione del vento, in quanto la sostanza non si disperde in acqua facilmente.

e dal Corriere della sera

di Carola Traverso Saibante
16 aprile 2013 (modifica il 17 aprile 2013)
© RIPRODUZIONE RISERVATA

ECATOMBE SULLE COSTE MERIDIONALI
Inghilterra: migliaia di uccelli marini uccisi dall’inquinamento
Forse un additivo del petrolio scaricato in mare dalle navi

Un uccello viene pulito dalla sostanza oleosa che ne impregna il corpo (Getty Images)
Uccisi da una coperta velenosa, una sostanza grassa e appiccicaticcia che ha impedito loro di volare via dall’inquinamento mortale del mare. Centinaia di uccelli marini, gabbiani ma anche gazze marine, urie comuni, cormorani e pulcinella di mare, sono stati recentemente trovati morti lungo le coste meridionali inglesi.
POCHI VIVI - Secondo il Devon Wildlife Trust la proporzione di uccelli morti tra quelli trascinati a riva dalle onde è drasticamente aumentata negli ultimi giorni. L’ecatombe è talmente copiosa che gli operatori impegnati nell’emergenza si sono stupiti lunedì 15 aprile quando hanno ricevuto in custodia qualche esemplare vivo: «Ci aspettavamo oramai di trovare solo uccelli morti»..........continua qui http://www.corriere.it/ambiente/13_apri ... 115c.shtml
DanielaImmagine

Avatar utente
Giovanna
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 11377
Iscritto il: mar mar 06, 2007 8:16 pm
città di residenza: Padova
Località: Padova

Re: RSPB e Scottish Wildlife Trust - News

Messaggio da Giovanna » gio apr 18, 2013 1:01 am

Quante brutte notizie..

:( :( :(

La distruzione non si ferma mai.
- São aves cheias de abismo,
Como nos sonhos as há.
- Fernando Pessoa

Avatar utente
Nuri945
Senior member
Messaggi: 15584
Iscritto il: lun apr 07, 2008 5:18 pm
Località: Firenze

Re: RSPB e Scottish Wildlife Trust - News

Messaggio da Nuri945 » ven apr 19, 2013 4:45 pm

Immagine Image: BTO Image Library


Quasi irriconoscibili come gli uccelli, questi Guillemots sono tra i più gravi incidenti di inquinamento con PIB. :muro: :muro: :muro:
DanielaImmagine

Avatar utente
Giovanna
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 11377
Iscritto il: mar mar 06, 2007 8:16 pm
città di residenza: Padova
Località: Padova

Re: RSPB e Scottish Wildlife Trust - News

Messaggio da Giovanna » sab apr 20, 2013 12:00 am

Spaventoso!
- São aves cheias de abismo,
Como nos sonhos as há.
- Fernando Pessoa

Avatar utente
Nuri945
Senior member
Messaggi: 15584
Iscritto il: lun apr 07, 2008 5:18 pm
Località: Firenze

Re: RSPB e Scottish Wildlife Trust - News

Messaggio da Nuri945 » lun apr 29, 2013 7:44 pm

Trust welcomes ban on use of neonicotinoids

http://scottishwildlifetrust.org.uk/new ... cotinoids/

La Scottish Wildlife Trust ha oggi accolto con favore la decisione della Commissione europea per fermare l'uso di insetticidi pericolosi.

Il divieto sarà limitare l'uso di tre insetticidi, collettivamente noti come neonicotinoidi, ed è stato concordato dai membri della UE a seguito di una seconda votazione sulla questione. Il divieto dovrebbe entrare in vigore entro la fine dell'anno....................

e anche su euronews http://it.euronews.com/2013/04/29/api-l ... me+-+it%29

Immagine

A partire da dicembre e per almeno due anni, non sarà più possibile usare i pesticidi ritenuti responsabili della moria delle api. A decidere il bando la Commissione europea, dopo che gli Stati membri, per la seconda volta, non erano riusciti tra di loro a trovare un’intesa.
Come spiega Roger Waite, portavoce della Commissione europea responsabile all’Agricoltura, formalmente la decisione sarà presa solo tra qualche settimana, per questioni pratiche come la traduzione dei documenti, ma politicamente si è deciso di adottare la proposta che impedisce l’uso di questi pesticidi dal primo dicembre.
Nonostante il voto inconcludente a livello di governi nazionali, 15 si sono comunque espressi a favore del provvedimento. Otto i contrari, tra cui l’Italia.
La decisione arriva a pochi mesi dal rapporto dell’autorità europea per la sicurezza alimentare che metteva in guardia dagli effetti di questi insetticidi.

Hélène Kufferath, apicoltore
“I danni sulle api sono enormi, vengono colpiti i loro neurotrasmettitori. Significa che gli insetti si perdono, non riescono più a ritrovare i loro alveari e alla fine muoiono”.
Soddisfatte le organizzazioni ambientaliste, che chiedono però di allargare lo spettro delle indagini al di là dei tre tipi di pesticidi nel mirino oggi.
Marco Contiero, Greenpeace

“Un recente parere scientifico identifica sette sostanze che provocano problemi alle api e agli altri insetti impollinatori. Vorremmo che la Commissione agisse non solo sui neonicotinoidi come sta facendo ora, ma anche che tenesse in conto le prove scientifiche su queste altre sostanze altrettanto tossiche”.

Copyright © 2013 euronews
DanielaImmagine

Avatar utente
Giovanna
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 11377
Iscritto il: mar mar 06, 2007 8:16 pm
città di residenza: Padova
Località: Padova

Re: RSPB e Scottish Wildlife Trust - News

Messaggio da Giovanna » lun apr 29, 2013 9:36 pm

Era ora................ =| :what:
- São aves cheias de abismo,
Como nos sonhos as há.
- Fernando Pessoa

Avatar utente
Nuri945
Senior member
Messaggi: 15584
Iscritto il: lun apr 07, 2008 5:18 pm
Località: Firenze

Re: RSPB e Scottish Wildlife Trust - News

Messaggio da Nuri945 » ven mag 03, 2013 1:26 pm

Step out to celebrate bluebells and birdsong
http://www.rspb.org.uk/news/345300-step ... paign=News

Immagine Immagine: Andy Hay


Ogni primavera, la riserva naturale di Gorse Covert, 3,4 ettari semi-naturale boschi antichi, scoppia di colore con una distesa di campanule........Nonostante la fioritura più tardi rispetto all'anno scorso a causa del lungo inverno, la maggior parte dei fiori stanno cominciando ad fiorire, creando uno spettacolo mozzafiato......Duncan Halpin, Visitor Officer Intern at Burton Mere Wetlands, ha dichiarato: "Quando sono arrivato qui lo scorso maggio come visitatore, sono stato colpito dalla intensità del bosco di Bluebell. Il contrasto del profondo blu contro il verde degli alberi crea un ambiente piacevole per una passeggiata rilassante. E 'il luogo ideale per godersi una passeggiata in un pomeriggio di primavera......
DanielaImmagine

Avatar utente
Giovanna
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 11377
Iscritto il: mar mar 06, 2007 8:16 pm
città di residenza: Padova
Località: Padova

Re: RSPB e Scottish Wildlife Trust - News

Messaggio da Giovanna » dom mag 05, 2013 5:21 pm

:beer: :beer: :beer:

:superman:
- São aves cheias de abismo,
Como nos sonhos as há.
- Fernando Pessoa

Avatar utente
Nuri945
Senior member
Messaggi: 15584
Iscritto il: lun apr 07, 2008 5:18 pm
Località: Firenze

Re: RSPB e Scottish Wildlife Trust - News

Messaggio da Nuri945 » ven mag 10, 2013 6:24 pm

Excitement in the New Forest as goshawk chicks hatch

http://www.rspb.org.uk/news/345711-exci ... paign=News

..........giovedì 9 maggio sono nati 2 pulcini e c'è ancora un uovo...............

la webcam in streaming http://www.newforestgateway.org/Wildcam ... fault.aspx

ora in diretta
10-05-2013-19.20.24.jpg
10-05-2013-19.20.24.jpg (41.38 KiB) Visto 1689 volte
10-05-2013-19.21.27.jpg
10-05-2013-19.21.27.jpg (52.3 KiB) Visto 1689 volte
10-05-2013-19.23.38.jpg
10-05-2013-19.23.38.jpg (35.41 KiB) Visto 1689 volte
:group: :group: :group:
DanielaImmagine

Avatar utente
Giovanna
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 11377
Iscritto il: mar mar 06, 2007 8:16 pm
città di residenza: Padova
Località: Padova

Re: RSPB e Scottish Wildlife Trust - News

Messaggio da Giovanna » sab mag 11, 2013 10:48 am

:beer: :beer: :beer:
- São aves cheias de abismo,
Como nos sonhos as há.
- Fernando Pessoa

Rispondi

Torna a “Notizie, iniziative, petizioni, appelli”